Monthly Archives: dicembre 2016

Certificazione CompTIA Linux+: cos’è e quali sono le conoscenze per ottenerla

Chi si avvicina al mondo Linux dal punto di vista professionale e non amatoriale, sa in partenza che il lavoro con questo sistema operativo sta aumentando.

I motivi sono diversi, ma ad attrarre enti e istituzioni è il fatto che Linux sia un sistema operativo gratuito, a differenza di tutti gli altri sistemi “maggiori” che sono a pagamento. Per questo motivo sono contente di investire in esperti Linux che possa configurare i loro sistemi e anche mantenerli, risolvendo i vari problemi quando si presenta la necessità.

Per poter fare questo tipo di lavoro, una delle certificazioni maggiormente riconosciute a livello nazionale e internazionale si chiama CompTIA Linux+, e si ottiene frequentando un apposito corso Linux e superando il relativo esame.

Ma che cosa si impara in questo corso, e quali sono le abilità che avremo dopo averlo frequentato?

Di seguito una lista di tutto ciò che si apprende e di ciò che è necessario sapere per ottenere questa importante certificazione.

  • Lavorare con la riga di comando, imparando quindi i principali controlli testuali dell’ambiente Unix;
  • Gestire i permessi e le proprietà dei file, cosa particolarmente utile nella configurazione delle reti informatiche;
  • Conoscere il funzionamento base di Linux, quindi lavorare con gli archivi, creare file, modificarli ed eliminarli, effettuare ricerche;
  • Gestire i pacchetti debian (i file .deb), colonna portante dei sistemi Linux che sono invece assenti in Windows;
  • Utilizzare i processi, crearne di nuovi e monitorare il loro funzionamento in ambiente Linux; si impara anche la composizione degli script, ma solamente di quelli più semplici e basilari;
  • Gestire l’hardware del computer con Linux, aggiungere periferiche, configurarle, creare e gestire le partizioni del disco;
  • Amministrazione degli account e sicurezza, che è una delle cose più richieste in corso di lavoro nelle aziende;
  • La gestione della rete, iniziando dai fondamenti del funzionamento di rete (generale), utilizzare IPv4 ed IPv6, configurare le reti, gestirle e gestire la sicurezza sulle reti interne;
  • Gestione dei sistemi di stampa, per installare una stampante di rete e configurarla correttamente;
  • La sicurezza degli Host e la cifratura, ovvero tutti i sistemi che permettono di inviare le informazioni in modo protetto e senza il rischio delle intrusioni esterne nella rete informatica configurata.

Come possiamo vedere, gli argomenti presi in considerazione dal corso sono un numero veramente alto, e la conoscenza del sistema che si apprende in un corso del genere è particolarmente approfondita.

Per questo motivo, la certificazione CompTIA Linux+ non da accesso ad una sola certificazione, ma anche ad altre due (di livello più basso) per ottenere le quali è necessario avere solo parte delle conoscenze che si apprendono in un corso di Linux Administrator, ovvero le certificazioni Linux Professional LPI e SUSE Certified Linux.

Si tratta di un corso ricco di informazioni, che fornisce le competenze generali per lavorare con i computer escludendo, di fatto, solo la programmazione che però è inutile ai fini di un lavoro aziendale come amministratore di rete: insomma, le competenze certo non mancano una volta ottenuta questa certificazione, per un documento importante che può essere davvero utile per la futura vita professionale.