Il fermo amministrativo e la visura targa

By | 20 novembre 2015

Cos’è il fermo amministrativo

È un atto con cui enti o amministrazioni (Comuni, INPS, Regioni, Stato, etc.) stabiliscono che un veicolo non può più circolare, perché non sono stati pagati su di esso tributi, multe, o altri debiti. Le istituzioni, quindi, bloccano il veicolo del debitore che nel frattempo è iscritto ai pubblici registri, avvalendosi dei concessionari della riscossione. Finché i debiti non sono saldati, il mezzo resta fermo.

 

L’iscrizione al PRA

Se i debiti non sono pagati in tempo nemmeno quando arriva la cartella esattoriale, gli enti possono attivare il fermo amministrativo del veicolo e iscrivere tale provvedimento al PRA

 

Azioni sul mezzo

Dopo l’applicazione del fermo amministrativo il veicolo non può essere usato dal proprietario finché non estingue il suo debito e ne cancella l’iscrizione al PRA. Durante il periodo d’indisponibilità, il mezzo non può circolare, non può essere cancellato dal Pubblico Registro, rottamato o esportato in un altro Stato. Può essere però venduto, su decisione del concessionario della riscossione.

 

Cancellazione

Dopo che il debitore ha pagato il dovuto, deve presentare l’originale della cancellazione del fermo amministrativo presso uno degli uffici provinciali del PRA. Questo documento gli è consegnato dal concessionario della riscossione e contiene i dati del mezzo (ricavabili dal libretto di circolazione o dalla visura targa), quelli del proprietario e la somma di cui si chiede la cancellazione, perché ormai pagata. In più, bisogna presentare anche il Certificato di Proprietà, che dal 5/10/2015 è in formato digitale, o il modello NP-3.

I costi per la cancellazione del fermo comprendono un’imposta di bollo di 32 euro se si usa il Certificato di Proprietà, o 48 euro se si usa il modello NP-3. Dopo la cancellazione, all’intestatario del veicolo è consegnato il Certificato di Proprietà digitale (nel caso non ne fosse già stato in possesso prima).

 

La visura targa

Per sapere se un veicolo è stato applicato il fermo amministrativo se ne può chiedere la visura targa a uno degli uffici provinciali dell’Automobile Club Italia, che costa sei euro. È possibile chiederla anche online, o in un’agenza di pratiche auto. In quest’ultimo caso, i costi sono lievemente maggiori, per via delle spese sostenute dallo studio di consulenza.